annuncio Modulo annuncio
Comprimi
Ancora nessun annuncio.
doppietta cal. 28 Modulo titolo pagina
Sposta Rimuovi Comprimi
X
Modulo Dettagli conversazione
Comprimi
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • doppietta cal. 28

    Ho trovato in armeria una doppiettina della Fausti usata cal. 28 e me ne sono innamorato; unico neo è che oltre al piccolo calibro, l'arma è dotata di canne da 70 mm con strozzature ***/*. Visto che non ho esperienza con i piccoli calibri chiedo se secondo voi e troppo limitata per usarlo a stanziale, quaglie e beccacce.

  • #2
    Io ti posso dire ke come calibro andrebbe benissimo sia per l'una ke per l'altra caccia compresi selvatici più grossi con cartucce adatte, ma per la beccaccia te lo sconsiglio perkè con le canne 70 così strozzate oltre alla difficoltà del tiro le rovineresti.

    Commenta


    • #3
      E se nn ti dispiace vorrei sapere il modello!!!

      Commenta


      • #4
        Cacciare con un calibro cosi piccolo è sicuramente molto affascinante, però credo che l'utilizzo in zone boscose dove gli spazi per sparare sono molto ristretti ti renderebbe l'azione più difficile di quanto non la sia già. Per quanto riguarda il potere d'arresto, credo che a fronte di tiri che non superano i 15/20 metri, con munizioni mderne il cal. 28 non abbia nessun tipo di problema, se non si considera il fatto che il numero di pallini è di gran lunga inferiori rispetto i calibri maggiori e quindi i colpi dovrai piazzarli bene.

        Commenta


        • #5
          Ciao Mattia, permettimi di correggerti, questo calibro associato a munizioni moderne e ad un paio di canne come sopra descritte può sparare ben oltre i 15-20 metri.

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Prince Visualizza il messaggio
            E se nn ti dispiace vorrei sapere il modello!!!
            Ciao a tutti e Buona pasqua. Il modello di suddetta doppietta non lo so in quanto non riporta nessuna iscrizione, tranne "FAUSTI" e "ACCIAI COCKERILL" sulle canne. inoltre è un modello abbastanza datato. Cercherò di scoprire qualcosa di più... Grazie dei consigli intanto!

            Commenta


            • #7
              Hei ragazzi....non esageriamo.... certamente il cal.28 è sufficiente per abbattere in modo pulito i selvatici menzionati da Kevan(mi è capitato occasionalmente di abbattere Fagiani con un 410),ma utilizzare il cal.28 per andare a beccacce, non lo vedo proprio,trovo che il rischio di ferire inutilmente,senza magari accorgersi,una becca non valga proprio la pena,il potere di arresto c'è sicuramente,ma la rosata è molto compatta e si rischia di non centrare il bersaglio e colpirlo con il margine della rosata con il rischio di ferire inutilmente....credo che al disotto del cal.20, per le Becche nel bosco,non sia il caso di andare...Ciao a tutti Fabrizio...il Pizzo Lungo.

              Commenta


              • #8
                Utilizzo da svariati anni un Benelli Montefeltro cal 20, canne 66 cm. stroz. intercambiabili, e mi da grandi soddisfazioni.
                Come tutti (o quasi??) i semiauto nel bosco fitto è un po' lunghetto...
                Ora, per le bekke, ho acquistato una doppietta Fausti, 60 cm di canne, 4 e 3 stelle, un giocattolino, vedremo...
                Il 28 comunque mi "acchiappa" parecchio..mah...

                Ciao.
                Ezio.

                Commenta

                Sto operando...
                X